sabato 7 marzo 2009

Il ritorno di Gino

Dopo una lunga convalescenza, durata 4 lunghi mesi, finalmente Gino il camperino si presenta nuovamente in forma per nuove ed entusiasmanti avventure per le strade di tutta Europa.
Il nostro piccolo indifeso magnifico mezzo ludico era stato colpito a tradimento da un barbaro pirata senza volto che lo aveva lasciato agonizzante nel parcheggio di un piazzale.
Auguro con tutto il cuore ad ognuno dei miei affezionati lettori di non passare mai un periodo come quello che abbiamo passato io e il mio socio, tra vecchi ubriaconi pirati della strada, vigili urbani, periti, assicurazioni, carrozzieri, ricambisti esteri, e chi piu' ne ha piu' ne metta, c'e' mancato poco per non impazzire. Ma anche questa volta il bene ha trionfato sul male. Certo, il mezzo non e' tornato quello che era prima, molto discutibile come e' stato riparato il danno, abbiamo dovuto litigare, ci siamo rosi il fegato, innumerevoli ore tra ricerche, sbattimenti, smontaggi, rimontaggi, discussioni, tempo libero che nessuno mai mi ripagera' (non certo monetizzato dal perito..), ma alla fine si puo' ben dire, tenuto conto di tutto, che ilmarietto e' uscito vincitore e non si e' piegato al destino avverso e ostile che lo aveva colpito per mano, o per meglio dire, manovra, di un vecchio rincoglionito disonesto e farabutto. Ma comunque la giustizia ha gia' fatto il suo corso perche' infierire? Solo per onor di cronaca il galantuomo terminava la sua lunga e frastagliata carriera di automobilista pericolo pubblico numero uno della Piana Rotaliana, con un clamoroso frontale, degna fine del pirata prima che potesse fare seriamente del male a qualcuno.

marietto 1 - mondo malvagio 0. Palla al centro.


2 commenti:

Marcello ha detto...

Stasera allora mi guardo Brancaleone.

mtappa ha detto...

ma è morto enllo schianto in vecchietto spacca furgoni?