sabato 7 luglio 2007

1999 Andalo - Barcellona

c'e' un viaggio che non dimentichero' mai i cui ricordi rimarranno per sempre impressi nella mia memoria, quello che sopra tutti mi ha regalato le emozioni piu' belle: quello in bicicletta a Barcellona.
Mi e' ritornato in mente ieri, tra uno spriz e uno spiedino e mi e' venuta nostalgia. Sono momenti e sensazioni che non provero' mai piu', quando ero giovane andare in bici aveva il suo perche', oggi non e' piu' cosi'. Ne sara' sempre valsa la pena aver fatto quel viaggio.
Siamo partiti una mattina dell'estate del 1999 con la bicicletta stracarica, per poi alzarla al cielo in segno di vittoria 11 giorni dopo a Piazza di Spagna. Avevamo realizzato la nostra impresa, l'obbiettivo che ci eravamo prefissati l'anno precedente quasi per scherzo. "'N do nente quest'anno en bici? Barcellona. Eh??! Barcellona??. Barcellona. Ah. Bom.". Detto, fatto. Abbiamo vinto la sfida con noi stessi. E' stata proprio una grande soddisfazione aver fatto tanta strada solo con la forza delle nostre gambe, aver superato la fatica, la noia, il caldo, il traffico, le salite, aver dormito nei campi, sulle panchine, aver mangiato frutta secca e pasta con le uova per giorni e giorni, aver pedalato anche 10 ore al giorno, talvolta fino a notte inoltrata.
Ma eravamo giovani, eravamo amici, eravamo entusiasti, avevamo un obbiettivo comune: arrivare a tutti i costi. E ce l'abbiamo fatta. E' la volonta' che fa la differenza nella vita. Mi ricordo la sensazione particolare di liberta' che solo stare 10 giorni sempre in sella, sempre all'aria aperta, totalmente liberi da responsabilita' e impegni con il solo pensiero di pedalere, di macinare Km, ti puo' far provare. E' incredibile come i luoghi e le citta' visitate siano ancora impressi nella mia memoria, chissa' perche', forse la bassa velocita' di un viaggio in bici permette di fissare le immagini piu' saldamente nella mente? Semplicemente forse era tutto bello, ogni giorno un'avventura, e il nostro cervello (poco) tende a ricordare i bei ricordi e a renderli ancora piu' belli. Eh gia'.. Valeva proprio la pena fare quel viaggio..
Sono sempre andati daccordo ilMario e ilMarco, anche quella volta che ilMario ha fatto cadere ilMarco. IlMarco si e' rialzato col braccio "mondato", e' risalito in sella. "Tranquillo, successo niente, vei che nen..". Grande compagno ilMarco, non si e' mai lamentato mai un segno di cedimento. Per 1424 bellissimi chilometri..

La tecnologia mi verra' in aiuto per ricostruire il tragitto a otto anni di distanza, aggiornero' la mappa con i posti, gli eventi e le tappe del mio viaggio.

E per ricordare la nostra piccola impresa e dimostrare a me stesso che sono ancora forte e folle come allora, a dieci anni di distanza voglio ripetere l'esperienza. Appuntamento al 2009. Questa volta pero' i Km saranno il doppio, altrimenti che sfida sarebbe? Cerco compagni di avventura che abbiamo voglia di pedalare per 2848 Km, 20 giorni di viaggio. La destinazione sceglietela voi.

ilmariettoavventura

1 commento:

Mauro ha detto...

se te voi mi ve vegno drio col vespin....ciao Mauro